PRIVATE SHOW

emptiness inside


Si muoveva su quel palco, come non avesse fatto altro nella sua vita. Era così a suo agio. Allo stesso tempo i gesti che faceva erano così perfetti che parevano innaturali, come fosse controllato. In quella apparente libertà si celava la più grande schiavitù. Non possedeva il dono del libero arbitrio che separa gli uomini dalle bestie. Era quindi utilizzato per intrattenere un pubblico pagante, un pubblico che stava assistendo allo show della loro vita. Si ha quindi un ribaltamento e lo spettatore diventa esso stesso spettacolo e solo il burattinaio è a conoscenza del destino







© Memento / @mvtthawk + @redbvrn


YOUTH SEASON

Next Project

See More