THE WORLD OF DRUGS

a deep oblivion




ENERGY


Spinti dalla curiosità e dall’ingenuità, molti cadono nel tranello della cocaina: una finissima polvere bianca in grado di attrarre a sé e far proprie migliaia, anzi, milioni di vite umane. L’enorme quantità di dopamina rilasciata nel cervello crea uno stato di euforia e benessere. Ci si sente invincibili, intoccabili. Dall’altra parte essa è in grado di condurti sulla strada della violenza, del furto e della perdizione. Non trasforma le persone, semplicemente le rivela per ciò che sono davvero.






FLUID


Una nera malvagia che, mischiata alla purezza del nostro sangue, è in grado di scombussolare gli equilibri fisiologici dell’organismo. L’alternarsi di paranoia, allucinazioni e violenza contraddistingue questa sostanza e solo dalla sua astinenza il tossicodipendente capisce di esserne dipendente a tutti gli effetti. Non gli resta che dedicarsi completamente ad essa, abbandonati da tutto e da tutti. Si ritrova in un mondo che non gli appartiene. È tutto così vano, così transitorio/effimero.






BURNT LUNGS


Ti lascia allo stesso tempo soddisfatto e amareggiato. Da molti viene definita come il piacere perfetto, essa è in grado di creare una dolce dipendenza, dolce ma tristemente mortale. Uno degli oggetti più ambivalenti, la sigaretta ha il potere di attrarre le persone e così come le ha unite a se, di distruggerle.
Ognuno di noi ricorda la sua prima sigaretta, a quel tempo eravamo ancora ingenui, impavidi, i pensieri si sovrapponevano a formare un’immagine confusa di quello che era il mondo di un adolescente. Trovavamo svago, o meglio rifugio, in quelle Marlboro rosse che allora ci sembravano così innocue. Ora invece, ormai succubi di quel gusto mieloso misto alla cenere, ci guardiamo allo specchio e vediamo l’immagine di una persona nervosa, lunatica, irritabile, con gli occhi rossi e i polmoni rovinati, così come il nostro umore. Peccato che ormai sia troppo tardi.






LOSIN' CONTROL


Era di nuovo lì, ancorato a terra, a crogiolarsi tra sé e sé, come un bel corallo in fondo al mare ma degenere. Beveva, dimenticava, assuefatto da quel liquido veleno.




© Memento / @mvtthawk + @redbvrn


ACHILLE LAURO

Next Project

See More